presentano
un film di Andrea Segre, con la fotografia di Luca Bigazzi
vincitore al 27° TorinoFilmFestival dei premi:
Primo premio al concorso Docucity

MEGLIO DI NIENTE

Ponte di Nona, la strada tanto desiderata
adesso ha un nome: via Meglio di niente



ROMA (20 febbraio) - Per ora si chiama "Via Meglio di niente" ma poteva
essere "Via Non è mai troppo tardi" oppure "Via Chi s'accontenta gode".
La toponomastica romana si arricchisce di una strada che attendeva da
molto tempo una intitolazione. Nessun Papa o navigatore, eroe o artista.
Nemmeno uno straccio di calciatore o un atleta qualsiasi. La strada si
chiamerà "Via Meglio di niente". No, non è uno scherzo perché c'è anche
la data dell'inaugurazione fissata per venerdì prossimo, nel popolare
quartiere Ponte di Nona, nell'estrema periferia orientale romana, dal
presidente della commissione urbanistica del comune di Roma Marco Di
Cosimo.

Nel corso di un incontro con i cittadini dell'VIII Municipio, a cui
hanno partecipato anche il sindaco di Roma Gianni Alemanno e la
candidata alla presidenza della Regione Lazio per il centrodestra Renata
Polverini, Di Cosimo ha annunciato l'inaugurazione: «È un tratto di
strada che si trova a Lunghezza, vicino Ponte di Nona. La chiameremo
"via Meglio di Niente", per chiedere scusa ai cittadini che aspettano da
anni quella strada».

Riferendosi alla via dal nome fantasioso il sindaco, che dopo aver
ascoltato dai cittadini le lamentele sulla carenza di servizi nel
quartiere di recente costruzione, ha detto: «Il niente era prima, adesso
stiamo meglio, poi completeremo l'opera».


Una piccola nota: il nome corretto della via è per l'esattezza, come da dialetto romano, "Via mejo de' gniente"!

1 commento:

  1. CHE DIRE.....CHE NON SIA STATO ANCORA DETTO DEL COLERA?

    RispondiElimina